«Il fotografo che da anni documenta gli alberi plurisecolari» Antonio Cianciullo – La Repubblica

Durante le mie peregrinazioni da cercatore d’alberi e dendrosofo amo documentare gli incontri, i pezzi di mondo, le cortecce e le radici esposte, le morfologie e le proiezioni. E’ un modo per ascoltare la lingua muta dei grandi alberi, quell’”argot più antico”, come scrisse Jacques Prévert in una poesia della raccolta Arbres. Tronchi, architetture, ramificazioni. Spazi e dettagli. Mentre mi porto apresso questo minuscolo e incandescente fuoco accesso che arde nelle mani e negli occhi, tento di catturare quel che i sensi abitano là fuori nei quattro angoli retti di un mondo della materia e dell’anima. Arrivare ai piedi di una quercia di seicento anni, disperdersi nei campi di una Sicilia odorosa popolata di carrubi e ulivi plurisecolari, accarezzare la corteccia fibrosa delle sequoie e dei ginepri millenari nei parchi della California… emozioni grandi, tuffi in quell’Eden che ancora non siamo stati capaci di cancellare. E cosa meglio della fotografia senza tempo del bianco e nero, per ritrarre le sentinelle del mondo. Apprezzo anche la fotografia a colore ma il bianco e nero consente di operare lungo un registro poetico che il colore altera, camuffa, carnevalizza.

«Il miglior modo per vedere un bosco è ad occhi chiusi» Tiziano Fratus

Mostre fotografiche di Tiziano Fratus - Museo del Paesaggio / Letteraltura, Verbania, 2011

PERSONALI FOTOGRAFICHE DI TIZIANO FRATUS

News!!

fratus_pietre_redux_slogan

Scatti in bianco e nero dell’archivio di Tiziano Fratus sono incluse in due recenti pubblicazioni: i volumi L’Italia è un giardino (Laterza, già in ristampa) ed Il sole che nessuno vede (Ediciclo). Buona lettura e buono sguardo

invito_mostratrento_arborea

MUSE – Museo delle Scienze di Trento
Venerdì 16 dicembre è stata inaugurata Arborea, mostra delle opere congiunte di Federica Galli e Beth Moon dedicate ai grandi alberi d’Italia e del mondo, testi di Tiziano Fratus e curatela della Fondazione Federica Galli di Milano. La mostra resterà aperta al pubblico fino al prossimo 12 febbraio 2017
>>> http://www.muse.it/it/Esplora/mostre-temporanee/Archivio/Pagine/Arborea–I-monumenti-vegetali-di-Beth-Moon-e-Federica-Galli.aspx
>>> http://www.huffingtonpost.it/2016/12/13/arborea-alberi-secolari-mostra-trento_n_13509738.html
>>> http://it.blastingnews.com/cultura-spettacoli/2016/12/gli-alberi-di-federica-galli-e-beth-moon-in-mostra-a-trento-001306307.html

laterza_big
HOMO RADIX 2015 – SCATTI PER GLI EDITORI LATERZA
>>> Serie che racchiude cinque anni di viaggi e alberografie
edizionimondadori
OGNI ALBERO E’ UN POETA – UN PROGETTO PER LIBRI MONDADORI
>>> Serie fotografica e citazioni per la Giornata Nazionale dell’Albero 2015

Advertisements

1 Comment

  1. luisella valeri ha detto:

    Queste cortecce, questi alberi contorti dalla vita che è vento, sole, pioggia, oli essenziali che evaporano attorno, queste radici che escono dalla terra con potenza tale da reggere un fusto con chioma protesi al cielo, sono pura poesia, ragione di vita e vado respirandola camminando e riflettendo in pace attorno e sotto di loro. Grazie per la bellezza pura e vitale, Homo Radix!

    Mi piace

Lascia un commento e avrai una foglia in regalo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: