Poesia – Di sostanza acerba

Da °Vergine dei nidi°, in uscita il 21 marzo nella collana Zoom Poesia – Feltrinelli

Di sostanza acerba

Che di un sole spento
tu sia il custode,
che di un fiume secco
tu sia il verbo.
La cura nel ripetere
la vita al suo contrario,
dalla fine al principio,
dalla morte alla nascita.
Non avrai strumenti per sapere
se sia giusto o sbagliato,
se il fine corrisponda ai mezzi,
e non l’opposto, come si prescrive.
Ogni giorno, il solo,
ogni incanto, il primo.
La gratitudine è un bastone
che non invecchia

fratus_dismisurasenese_1_bn_redux

Annunci

Lascia un commento e avrai una foglia in regalo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: