Una foresta vergine che ci abita dentro

fratus_aironebianco_2017_b_redux
Estratto da °Il sole che nessuno vede. Meditare in natura e ricostruire il mondo°
 
Ed è proprio lì, quando siamo soli, quando il mondo ci appare lontano, e nessuno, nemmeno le voci dei nostri cari, dei nostri genitori vivi o defunti, quando siamo soli con noi stessi, quando siamo buchi neri che guardano e ragionano intorno alla propria attrazione gravitazionale, ebbene, quando siamo in quello stato inizia un lavoro che è il più duro: non operano le giustificazioni, non fanno leva le menzogne, si esiste e null’altro. Siamo noi, senza di noi. Siamo noi, senza protezione. Qui non può arrivare l’occhio di nessun dottore, di alcun maestro, tantomeno di coloro che ci amano, o dicono di amarci. È una foresta vergine che ci abita dentro. Che non ha bisogno degli occhi per guardare, delle bussole per avanzare, della luce o della notte per esistere.
 
© Ph. Tiziano Fratus
Annunci

Lascia un commento e avrai una foglia in regalo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: