Le cascate di Paterson

paterson_movie

UN’EREDITA’ LETTERARIA

Il 29 dicembre esce il nuovo film di Jim Jarmusch. Si intitola Paterson. Respiri e incanti nella vita quotidiana di un tassista poeta. Il fantasma di William Carlos Williams, autore del vasto poema in cinque libri dal medesimo titolo, pubblicato fra 1946 e 1958, si palesa costantemente. A partire dalla cascata che apre il dettato del poema e campeggia su una delle locandine. Ho amato quella cascata, continua a richiamarmi da venticinque anni. L’ho risentita anche mentre scrivevo l’ultimo libro, Il sole che nessuno vede, e mi accompagna ogni qual volta inizi ad aggirarmi d’attorno al pentagramma della poesia. Nessun altro libro in versi mi è rimasto dentro e mi ha influenzato quanto il Paterson. Rileggerlo e andare al cinema sarà il miglior modo per salutare un anno intenso come questo e dare il benvenuto ad un anno che vedrà finalmente l’uscita del mio Paterson filo-dendrosofico: Giona delle sequoie.

15337530_355970041429319_7666925100089979974_n

Estratto da Un uomo come una città, prima versione italiana del Paterson, a cura di Alfredo Rizzardi, uscito 1972 per le mitiche Edizioni Accademia di Milano:

Paterson giace nella valle sotto le cascate del Passaic
le cui acque smorzate formano il contorno del dorso.
Giace sul fianco destro, la testa accanto al tuono
delle acque di cui gli si empiono i sogni! Eternamente assopito,
i sogni se ne vanno in giro per la città dov’egli sopravvive
in incongnito. Farfalle si posano sul suo orecchio di pietra.
Immortale, non si muove né si leva e di rado si vede,
sebbene respiri e sebbene la raffinatezza delle sue trame
che traggono sostanza dal rumore del fiume rivenrsantesi
animino mille automi. I quali poiché non conoscono
né le loro origini né le soglie delle loro delusioni
vanno fuori del corpo senza scopo, per la maggior parte,
chiusi e dimenticati nei loro desideri – non desti.

Annunci

Lascia un commento e avrai una foglia in regalo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...