Cinque poesie incise in un tronco #2

meditazione_avigliana_fratus_redux
Cinque poesie incise in un tronco
2. °Corpo celeste°
 
C’è un fiume che scava dentro il lago,
percorre distanze abissali senza muovere un passo.
La grammatica della lingua del vento
ha aperto le finestre d’un mare nelle acque del lago:
cavalloni che affondano e risorgono fili di rame e albe nervose.
Tutte insieme alzano la testa e la riabbassano,
è un coro che graffia colore alla pelle del cielo.
Tu, vento incarnato, sfiori le cime delle onde,
non hai patria, sei un pensiero che non diventa terra
 
© Tiziano Fratus
Annunci

Lascia un commento e avrai una foglia in regalo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...